Recensioni · Segnalazioni · Senza categoria · Spazio videoludico · Videogames

Recensione : Tales Of Arise Di Bandai Namco : L’uomo dalla maschera di ferro e la donna maledetta.

Buongiorno lettori e lettrici.
Oggi vi invito a leggere la recensione di un’altro titolo videoludico, che per me era sconosciuto o almeno sentito ma mai giocato, dunque perdonate per ignoranza, ma la saga di Tales Of รจ davvero lunghissima, l’unica fortuna รจ che sono dei capitoli a sรจ a quanto so.
Ma siete pronti a scoprire la leggenda dell’uomo con la maschera di ferro?

Presentazione Videogames :

Trama : Tales of Arise รจ ambientato in un sistema solare che contiene i due vicini pianeti di Dahna e Rena. Gli abitanti di Dahna hanno sempre riverito i loro vicini di Rena โ€“ un pianeta che possono chiaramente vedere nel loro cielo โ€“ come una terra composta da giusti e divini. Per la popolazione di Dahna, le leggende e le tradizioni di Rena e dei suoi abitanti sono state tramandate da generazioni e, nel corso del tempo, sono diventate certezze nelle loro menti, mascherando una realtร  crudele per le persone di Dahna.

Per 300 anni, il popolo di Rena ha governato su Dahna, saccheggiando il pianeta delle sue risorse e spogliando la sua gente della dignitร  e libertร . Tales of Arise inizia con due persone, nate in differenti mondi, che desiderano cambiare il proprio destino e creare un nuovo futuro per loro stesse e forse per le proprie genti. Grazie a un cast di personaggi originale, una trama drammatica, combattimenti dinamici, ambienti mozzafiato e alcuni classici elementi di Tales Of, Tales of Arise segna un nuovo inizio per il celebre franchise JRPG.

  • Il prossimo capitolo della serie Tales of, realizzato con una grafica sbalorditiva utilizzando lโ€™Unreal Engine 4
  • Un Action RPG dinamico con un battle system aggiornato che conserva il retaggio del classico gameplay di Tales of
  • Una trama profonda con nuovi personaggi e ambientata in un mondo vibrante
  • Animazioni di altร  qualitร  create da ufotable

Recensione

Con moltissima vergogna conosco solo adesso questo titolo, dunque mi sono documentata scoprendo con mia molta sorpresa che รจ una delle saghe piรน epiche e lunghe ai livelli di Final Fantasy o Dragon Quest, saghe alla base  della storia dei Videogames, ma comunque Bandai  Namco mi ha decisamente regalato un’altra gioia inconsapevolmente, come la saga di Tekken, ah che ricordi meravigliosi, oppure Scarlet Nexus, un titolo davvero bellissimo, ma torniamo subito  a Tales Of Arise.

Dove ci troviamo?

 Sono passati trecento anni da quando Rena ha annientato Dahna, una guerra che ha trascinato con se una scia di sangue costringendo gli abitanti di Dahna ad esser sottomessi ad un duro regime, perdendo completamente ogni diritto, trasformando questi cittadini in schiavi costretti ai lavori forzati.
Dahna verrร  divisa  in cinque diversi regni con cinque diversi Lord che detteranno le loro leggi e regole ai poveri cittadini schiavizzati e privati della loro forza , sopratutto del loro potere astrale, ma che cos’รจ il potere astrale?
E’ la loro energia vitale, un energie forte che fa arricchire e temere i Lord che sfruttandoli riescono a ricavare, ma quando questa energia finisce si diventa il nulla, dunque molti cittadini subiranno questa sorte durante i secoli.
Ma ogni dieci anni ci sarร  una competizione chiamata ” Disfida Reale” dove i cinque Lord dovranno sfidare per contendersi il titolo di Signore astrale piรน Potente.

Ed ecco che in un luogo lontano troviamo Alphen un uomo senza passato, non si ricorda nulla della sua vita precedente, l’unica cosa che porta con sรจ รจ una maschera di ferro che nasconde il suo volto, ed รจ qui che conoscerร  Shionne, una donna nata รจ cresciuta a Rena, una donna che non passa di certo inosservato, direi una principessina altezzosa e egoista con un infinita bellezza, ma nasconde dentro di se una maledizione che la tiene lontana dalle persone, perchรจ non puรฒ esser sfiorata per colpa degli aculei, come se fosse una rosa piena di spine, dunque non conosce il rapporto con le persone e non sa nemmeno relazionarsi, ha una difesa ben alta con qualsiasi persona che la circondi abituata a star sola si รจ affezionata alla sua sicura e delicata solitudine.
ย In seguito i due protagonisti si troveranno a combattere insieme senza nemmeno volerlo in veritร , proprio perche Alphen non sente dolore e gli aculei di Shionne sono nulli per lui, tanto che la povera ragazza rimane scioccata da quel tocco involontario per salvarla dalle guardie che la stanno cercando.
Ma lei รจ pronta a tutto per riuscire ad uccidere tutti i Lord e per scacciare la sua maledizione tradendo anche la sua stessa patria. Con altretanto sorpresa riuscendo a rubare un nucleo astrale Shionne nasconde dentro di se una potente spada ardente, che per purissimo caso in modo molto teatrale Alphen riuscira a brandirla sensa bruciarsi e da quel momento decidono di far un patto che durerร  per tutta la loro avventura.

L’aspetto grafico devo dire che mi รจ piaciuto moltissimo, anche in certi momenti quando si รจ in un momento importante per la storia lo scenario diventa molto piรน anime rispetto al gioco, questo lo rende davvero particolare, i combattimenti sono fluidi ma non troppo, in certi casi un pรฒ macchiniosi passatemi il termine, ma tutto equilibrato da potentissime scenette d’attacco  per una combo che da davvero soddisfazione al giocatore stesso, insomma martellare un bel boss da sempre la sua gioia sopratutto dove scleri per parecchio tempo, l’importante รจ : Livellare, sennรฒ non riuscirete piรน a mandare avanti il gioco o almeno con molta ma molta fatica.
Alcuni Dungeon sono ripetitivi, svariati mostri ma forse un pรฒ simili devo dire per certe caratteristiche, comandi comodi e seguiti da i vari tutorial che non fanno mai male.


Nel settore narrativo invece mi ha uccisa completamente, in senso positivo, mi ha davvero preso la storia, tanto che avevo voglia di urlare insieme a loro in battaglia, diaologhi lunghi ma ben dettagliati, anche durante la sessione di gioco puoi scambiare due paroline con il gruppo che pian piano diventa sempre piรน ampio, ma ripeto ancora ho pianto, mi ha emozionata cosi tanto che mi sono messa a piangere come una piccola bambina, ma non sono una volta ma piรน e piรน volte durante le mie trentadue ore di gioco circa, mi sono emozionata insieme a loro, mi sentivo completamente coinvolta. Una storia avvicente che regala delle emozioni uniche.

Inoltre tanto per chiudere vi dirรฒ che : Adesso la mia playlist รจ decisamente piรน lunga grazie alle canzoni che troviamo su Tales Of Arise, perle da non perdere.


Un abbraccio.
Volpe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...