Collaborazioni · Recensioni · Segnalazioni

Recensione + Intervista : ” La stirpe di Esperror” Di Moira Liberati.

Buongiorno lettori e lettrici, Questa sarà l’ultima recensione estiva! Poi anche io vado in vacanza finalmente, cercherò di tenervi aggiornati /e!
Oggi vi trascino in un altra galassia, vi farò conoscere gli Stellari di Moira! Un Autrice fantastica nonché amica, vi farò conoscere un pò il suo mondo. E ci sarà anche una piccola intervista, non vi resta che scorrere!

Presentazione libro

  • Titolo Stellari vol. 1 – La Stirpe di Esperror
  • Autore Moira Liberati
  • Data di uscita 2021
  • Editore Youcanprint
  • Pagine 566
  • ISBN 9791220331623
  • Trama : Gli Stellari sono creature di potere e sensualità, fatte della stessa materia degli astri. Rosiel, Re del sistema triplo di Kompler, è tormentato da una seducente Intrusa che ogni notte invade la sua mente. Lein, Imperatrice di Xelle, lotta per il controllo del proprio corpo con la sua veste vivente, la divina Vrillyglaret, che la costringe a immergersi nel Lago Dorato per ragioni a lei sconosciute. Tra intrighi di corte, passioni sfrenate e venti di guerra, i due sovrani scopriranno di essere legati da un destino che li unisce, ma che allo stesso tempo sembra dividerli inesorabilmente. CONSIGLIATO A UN PUBBLICO MATURO

Recensione 


Gli Stellali sono esseri simili a divinità, umanoidi molto simili a noi solo a livello estetico, ma in verità sono composti internamente da Elio, Idrogeno e oro in forma gassosa, questi meravigliosi Stellari per vivere respirano Elio, dunque l’assorbimento di Elio li fa vivere per poi produrre Idrogeno da restituire alla Stella stessa che ne ha bisogno per sopravvivere, sono degli esser molto uniti tra loro soprattutto telepaticamente, perchè la loro mente è molto sviluppata, li rende molto forti in questo modo riescono  ad adattarsi a qualsiasi ambiente.

Tra gli Stellari che spiccano di più in questo romanzo di certo troviamo i protagonisti, come la nostra amatissima Lein imperatrice di Xelle, la più alta carica appartenente alla sua stella, forte e coraggiosa, ma dentro di se nasconde un potere ancora più maggiore, perche dentro di lei è ben presente Vrillyglaret, una Veste che appartiene alla razza degli Emersi, praticamente consiste in una vera e propria divinità,  il corpo e la Psiche di Lein viene completamente fusa con quella di questa Veste,  dominante cerca sempre di sottometterla appena può, vuole sempre di più da Lein e lei con difficoltà riesce sempre a cavarsela ma di certo arriverà il momento dove Vrillyglaret dominerà e Lein sarà solo una spettatrice bloccata dentro il proprio corpo. In fondo la Sacra Veste vuole Lein e non sono la sua mente o il suo corpo, vuole possederla, vuole farla sua, ma Lein non vuole tali attenzioni.

E poi abbiamo il Re Rosiel, il Re del sistema triplo di Kompler, un uomo sicuro che non deve chiedere mai, ogni  essere che sia donna o uomo sono attratti da lui, per la sua sicurezza e il suo coraggio, e comunque gli Stellari non credono molto nella monogamia, diciamo che è una loro scelta una questione di ” Possesso” che per loro sarebbe il nostro dolce e amaro ” Amore”.Qualcosa nella vita del Re distrugge lentamente come un virus la sua stessa realtà, qualcosa che lo rende famelico, un intrusa, una donna bellissima che lo farà completamente impazzire perchè è riuscita a conquistare i suoi codici mentali e ad invadergli la mente soprattutto quando il povero Rosiel e in stato incosciente o dormiente, la brama, lo farà completamente impazzire, vuole quella donna ma non sa nemmeno il suo nome o dove si trova, ma lui vorrà trovarla in qualsiasi modo, ma ahimè anche la Regina nota il suo repentino cambiamento, ogni stellare  ha l’obbligo di donare Idrogeno alla propria Stella per continuare a farla vivere e aumentare la sua longenivtà ma per farlo hanno bisogno di far sesso solo così potranno produrre idrogeno, dunque tutti i momenti che Rosiel farà sesso con la sua Regina, non immagina lei ma per di più immagina la sua Intrusa il suo potere che si diffonde in ogni parte della sua mente e del suo corpo e questo inizia a non andar più bene per la Regina. Dunque Lein rimarrà la nostra Lein o lascerà il timone alla Veste Sacra? Re Rosiel scoprirà chi sia questa intrusa? lo sta ingannando oppure c’è un qualcosa di più? Non vi resta che leggerlo!

Cosa troverete in questo romanzo?Tutto infinitamente tutto, tra guerre pronte ad esplodere, politici corrotti pronti a sottomettere l’intera Stella per regnare il loro potere, come anche glI dei stessi!Intrighi travestiti con un velo di amabile mistero che si nasconde dietro a questa fantomatica e seducente Intrusa, amori rotti o mai sbocciati e poi tutto rivestito con una delicata nota di erotismo, perchè si, questo romanzo è un mix perfetto come dicevo, tra un avventura unica tra lo spazio e le stelle, la fantascienza pura e dettagliata e con una bellissima storia d’amore che vi farà sudare eh, fidatevi di me, perchè ovviamente la prima parte vi sembrerà lenta e poco scorrevole ma il motivo è semplice, la scrittrice vuole spiegare al lettore il suo mondo dunque noi assimiliamo tutte queste informazioni che devono esser data per forza e lentamente tutto prende forma, come la presentazione dei personaggi che avviene pian piano, facendoli conoscere al lettore in modo cauto e dettagliato così il lettore si affezionata ad ogni personaggio conosciuto in modo graduale, ad esempio il mio personaggio preferito è Lein, forte e coraggiosa, come dicevo che cerca continuamente di tirarsi su. Ho amato particolarmente questo libro, perchè ha tutto ciò di cui avevo bisogno! Dunque  vi dirò di dare spesso e volentieri un ‘occasione agli autori italiani, soprattutto autori del fantasy\ fantascienza!

Ora tocca all’intervista!

Buongiorno, Moira, iniziamo subito!

Bene, Irene, sono pronta. Ti ringrazio innanzitutto per questa intervista!


Parlami di te, chi è Moira Autrice degli Stellari?

Innanzitutto una che crede nei valori dell’amicizia e della famiglia. Al di là della mia famiglia di origine,sono sposata e ho un figlio che amo moltissimo; ho anche la fortuna di avere molte amiche vere a cui tengo davvero tanto (a proposito rientri anche tu in questo discorso, Irene).Nella vita sono fortunata, faccio un lavoro che mi piace, sono un’insegnante della Scuola dell’Infanzia e adoro “i miei bambini” anche se mi annoiano terribilmente le riunioni e i corsi di aggiornamento obbligatori.

Com’è nata la saga degli Stellari, da quale idea?

Siete pronti? È una lunga storia. “Stellari” è in un certo senso il mio mondo e la mia vita, la saga è così ricca di elementi e l’universo degli stellari così approfondito, perché è nato dal connubio di molte esperienze, di vita soprattutto.Se vi dicessi che l’idea esiste nella mia testa fin da quando ho imparato a leggere o scrivere, ci credereste?Certo a quei tempi l’elemento erotico non c’era ancora, ma la storia sì anche se era “diversa” allora. Leinsi chiamava Luna ed era una maga potentissima che viaggiava fra i pianeti e le stelle, aveva molti spasimanti oltre al vero grande amore e indossava un vestito magico che le parlava.L’idea della “maga”, che si è trasformata in seguito in quella dei “Poteri mentali”, è sorta nella mia testainizialmente guardando le maghette degli anime degli anni Ottanta e Novanta: penso a Stilly, alla MagaChappy, a l’incantevole Creamy o anche a Sailor Moon. Ma attenzione! A quei tempi io non scrivevo ancora. La protagonista Luna/Lein ero “io” e vivevo le mie avventure insieme ai mie personaggi solamente nella mia testa.La primissima stesura del mio testo risale a quando facevo la prima media, ce l’ho ancora scritto a macchina e solo in parte al PC (che a quei tempi si usava poco) e si chiamava “La Grande storia di Luna”.Era un volume unico corredato all’interno da disegni fatti a mano da me o ottenuti da fotomontaggi casalinghi di alcune pagine manga cui “appiccicavo” con la fotocopiatrice i volti dei miei protagonisti.Certo a rileggerlo oggi fa anche un po’ sorridere per l’ingenuità di alcuni passaggi, ma gli elementi portanti della storia c’erano già tutti.Quando ho iniziato a scrivere avevo solo 11 anni, penso di averci messo un paio d’anni a completare la prima stesura del testo. Poi l’ho riscritto…e riscritto, per molte volte, un po’ come faceva Tolkien ricominciandolo sempre da zero, fino a che non ho ottenuto il risultato che volevo. Il romanzo che oggi vedete pubblicato non è niente di meno che la sesta stesura.L’elemento stellare del testo è stato inserito per ultimo quando in quarta superiore ho studiato per la prima volta, seriamente, la geografia astronomica (anche se già alle medie la abbiamo affrontata in seno a un progetto sperimentale di alcuni mesi).L’astronomia è una materia che ancora oggi mi affascina e gli “stellari” sono così perché…io sono convinta che noi non sappiamo quasi niente sul “mondo” anche se ci vantiamo del contrario. Insomma…chi ci assicura che la vita sia possibile solo in presenza di acqua? Per quel che ne sappiamo, gli stellari potrebbero anche esistere per davvero in un universo parallelo, retto da altre leggi fisico-meccaniche magari.Nella stesura del mio testo sono stata influenzata anche dalla lettura di moltissimi romanzi d’amore,fantasy o di fantascienza che mi hanno tenuto compagnia per anni. Hanno fatto la loro parte anche le mie esperienze personali in termini di amore e amicizia (alcuni personaggi del mio testo hanno riferimenti a persone reali come quelli di Renney o Vera).

Quali sono le tue passioni? E cosa ti lega a loro?

Le mie passioni sono tantissime e a loro mi lega… la mia intera vita. Se devo dirla tutta a
contraddistinguermi sono proprio i miei numerosi hobbies, non sono certo una che si annoia!Mi piace scrivere, ovviamente e anche leggere.Mi diverte il mondo dei videogiochi e quello dei giochi di società (mitiche sono le serate a tema“Pictionary” o “Carcassone” insieme alle mie amiche). Mi piacciono anche le carte Magic a tema “HarryPotter” che sono oggi introvabili, o quasi: preparare i mazzi e soprattutto giocarci.Mi diverte viaggiare in città d’arte. Per un periodo di circa un anno mi sono dedicata al bowling in modo intensivo. Ho seguito per otto anni svariati corsi di recitazione e/o doppiaggio e mi sono al quanto divertita, forse anche per questa esperienza il mio testo ha delle scene così “cinematografiche” come mi è stato detto da più di una persona che lo abbia già letto.Poi c’è il collezionismo che riveste una larga parte della mia vita.Fin da piccolissima, conservo e raccolgo una vastissima collezionista di riviste vintage per ragazzi (come il Corriere dei Piccoli o il Giornalino, per intenderci); possiedo una nutrita collection di dolls e cartoleria vintage a tema –soprattutto- Candy, Poochie e Sailor Moon e ho quasi tutti gli album di figurine su genere shojo e disney degli anni Ottanta e Novanta, e migliaia di manga che acquisto fin dal 1995. Credo di essere una delle più grandi collezioniste di Italia sul genere, tanto da avere aperto un sito mio in cui 1) ho fotografato tutto ciò che possiedo e 2) ho inserito le scansioni integrali e gratuite di moltissime riviste per ragazzi anni Ottanta/Novanta. A proposito, vi invito a visitarlo, si chiama http://www.poochieandotherfriends.it.Mi piacciono molto anche gli anime, i miei generi preferiti sono lo shojo, il fantasy e lo space-fantasy.

Chi è il tuo personaggio del romanzo preferito?

Questa sì che è una risposta difficile da dare! Non ce n’è uno solo. Se dovessi dire un nome unico è senz’altro Lein, visto che è il mio alter ego fin da quando ero bambina. Fisicamente lei è molto più bella di me ed ha un fascino che io non ho ma il carattere è tutto il mio, credetemi. Tuttavia vorrei citare anche altri personaggi cui sono particolarmente legata.Fra i kompleriani adoro Videlio, che è un personaggio di supporto davvero molto importante. Videlio il migliore amico-amante del protagonista maschile Rosiel, mi piace perché è intelligente, uno studio sofondamentalmente, e che si impegna davvero in ogni cosa che fa. Si presenta come un tipo tranquillo e affidabile ma possiede una passione dentro capace di travolgerlo e che dovrà ancora stupire nel testo.Fra gli xelliani mi è piaciuto molto scrivere della Capo Costruttrice Janila e del Capo-Geografo Wixetanche se per due motivi molto diversi. Janila rappresenta l’ideale della donna che emerge grazie alle suepotenzialità in un mondo, quello dei Costruttori, fatto soprattutto di uomini. Wixet è “coraggioso” in uncerto senso. Lavora per l’Imperatrice da cicli (i “cicli” sono gli anni degli stellari) con serietà e defficienza e riesce a controllare in presenza della Somma Lein il Possesso travolgente che ella gli procura…e che mai potrà esprimere appieno. Ciononostante le resta intimamente fedele.Se parliamo degli esperroriani infine adoro Fiderico, l’educatore sessuale della Principessa Elaine nonché triumviro dell’Imperatore Tier. Il suo è un passato ricco di sfumature di cui ho intenzione di scrivere molto nel seguito, e che rende il personaggio ai miei occhi davvero affascinante.Una menzione a parte la merita Rosiel, che corrisponde semplicemente al mio ideale di uomo. Direi di fermarci qui al momento.
Quali sono i tuoi libri preferiti?La saga di Darkover di Marion Zimmer Bradley. Il ciclo delle fondazioni di Asimov. Il Signore degli Anelli di Terry Brooks. Le graphic novel di Sword art online. Beh almeno per una domanda sono riuscita ad essere sintetica.Bene. Se il mio testo o io vi abbiamo incuriosito almeno un po’mi raccomando di acquistarlo. Potete trovare tutte le informazioni in merito sul mio sito http://www.stellarifantasy.it . Vi invito anche a seguirmi sulla mia pagina Instagram “stellarifantasy” o facebook “Stellari”. Sono anche su Twitter con“Stelllarifantasy”.
Colgo l’occasione, infine, per salutare tutti i follower miei e di questo blog e per ringraziare sentitamente per la recensione di “Stellari”, cara Irene.

Un grande saluto a tutti!
Ora tocca voi! Buona lettura e buone vacanze!
Un abbraccio,Volpe.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...