Recensioni · Segnalazioni · Senza categoria

#135 Recensione “Real Love” Erin Watt

Buongiorno!
Dopo il successo di Paper Princess ecco finalmente un altro libro di queste due splendide scrittrici che ci fanno divertire e innamorare dei loro personaggi.
Pronte per le vacanze? Il blog le farà a breve finalmente!

 

 

Autore: Erin Watt
Serie: autoconclusivo
Editore: Sperling & Kupfer
Data: 19 giugno 2018

Oakley Ford è famoso, attraente, con una reputazione da bad boy e una vita sopra le righe. La sua fama di bello e dannato, però, sta pericolosamente vanificando i successi raggiunti. E se non vuole essere una meteora, Oakley deve cambiare registro. Adesso. Dire addio a feste, ragazze e amicizie sbagliate una volta per tutte e mettere la testa a posto, trovandosi una relazione – normale – con una ragazza normale, anche a costo di pagarla una cifra da capogiro. Dopo un’attenta analisi, la scelta ricade su Vaughn Bennett, la quintessenza della brava ragazza: bellezza acqua e sapone, un diploma conquistato in anticipo e un lavoro part-time come cameriera per aiutare economicamente la famiglia. Per Vaughn la proposta è semplicemente folle: una montagna di soldi per fingersi la fidanzata di qualcuno? Ma un’occasione come questa non capita tutti i giorni e lei non può negare che quei soldi le farebbero davvero comodo. Le permetterebbero di pagare il college ai fratelli, estinguere i mutui e, sì, semplificarsi la vita. Così finisce per accettare. In un mondo pieno di filtri e finzione, per nessuno dei due sarà facile distinguere ciò che è vero, reale, da ciò che non lo è, ma i brividi di un bacio non mentono mai.

Votazione : 8\10

Recensione

Dimentichiamoci per un solo momento dei Royals che tanto abbiamo amato, ed ecco qui un nuovo amore Oak l’immagine del ragazzaccio rock star che ama solo se stesso, ma questa è solamente un immagine che di certo non vuole rinunciare a togliere quella maschera, ma dovrà farlo quando se vorrà mandare avanti la sua amata carriera.

 

Preferisco la notte L’oscurità e le ombre Gli angoli e le grotte profonde Dove nessuno ti conosce Dove tutti fingiamo di essere chi non siamo La maschera è tutto ciò che vediamo Tutto ciò che vediamo Fino alla fine

 

Vuole fare un passo di qualità ma per farlo dovrà togliersi la maschera e addolcirsi.. come ad esempio fingere di avere una ragazza per bene, niente feste o alcol, un ragazzo per bene, ed ecco che arriva la nostra Vaughn, una ragazza semplice per niente sofisticata, una bocca di ossigeno per Oak.

 

HO accettato. Perché 1) mi danno un sacco di soldi. E 2) mi danno un sacco di soldi. Mi ritengo un po’ un’approfittatrice, però. Anche se non sono certa di potermi definire tale, vista la mia situazione, non posso negare di sentirmi così mentre, il mattino successivo, seguo Paisley nell’ascensore.

 

 

Inizialmente il loro rapporto non sarà semplice mentire su qualcosa che non c’è o forse si, ogni tocco da i brividi ma nessuno dei due è pronto ad ammetterlo, Vaughn dovrà sopportare la tensione del suo ragazzo ( Antipaticissimo) che ovviamente si trova ad esser deriso e lei che non sa se continuare questa falsa o no, ma ha bisogno di quei soldi.. lo fa solo per questo o.. forse no?

«È febbraio!» strilla. «Lo giuro, se mi butti nell’acqua gelida, ti uccido!» Poi riesce ad assestarmi un calcio ben piazzato nella schiena, che mi fa incespicare un secondo. Ne approfitta per liberarsi e rimettere i piedi per terra. Comincia a correre e io la seguo. «Vieni qui!» le grido, tra le risate. «Mai!» Riesco ad afferrarle l’orlo della maglietta, ma prima che possa agguantarla a dovere, lei inciampa e cade in avanti, trascinandomi con lei. Atterriamo entrambi sulla sabbia con un tonfo, io quasi totalmente sopra di lei. Stiamo ancora ridendo cercando di riprendere fiato. Mi appoggio sul gomito e la guardo dall’alto verso il basso, e quasi all’istante le risate si spengono e vengono sostituite da un brivido di eccitazione. Le sue guance diventano rosse. Il mio respiro si fa accelerato. Le sue labbra si schiudono appena. Abbasso la testa, giusto un po’. Non ho mai voluto baciare qualcuno tanto quanto…

Un romanzo che non delude i fan di queste meravigliose autrici, lo trovato più delicato rispetto a Paper Princess, ugualmente da far impazzire ma in modo graduato senza il ritrovamento di fratelli leggermente spostati (Sto scherzando come  non amare Red e Easton) Ma qui parliamo del dolce, egocentrico e sexy Oak, pronti a questa nuova avventura?

Buona lettura estiva!
A presto (con altre recensioni da recuperare)
Volpe.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...