BlogTour! · Collaborazioni · Recensioni · Segnalazioni · Senza categoria

120# Recensione (RP) “Fidanzati dell’inverno L’Attraversaspecchi ” Di Christelle Dabos.

Buongiorno!
Rieccoci insieme, perdonate per l’assenza.
Un’libro dalla copertina fantastica, amo questa copertina, da una storia interessantissima e piena di colpi di scena.

Iniziamo il nostro viaggio, ma non perdete le altre meravigliose recensioni!

30582135_10214564013205913_6239413477547442176_n.jpg

aprile 2018, pp. 512
ISBN: 9788866329459
Traduzione: Alberto Bracci Testasecca
Area geografica: Letteratura francese
Collana: L‘Attraversaspecchi 

Votazione : 8\10

 

Duecentomila copie vendute in Francia.

Fidanzati dell’inverno è il primo volume di una saga fantastica (L’Attraversaspecchi) che si snoda con grazia e ironia tra le mirabolanti peripezie della protagonista Ofelia, una ragazza un po’ goffa ma dotata di due doni assolutamente speciali (può attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti), e dei bizzarri personaggi che la circondano. Ai Fidanzati dell’inverno seguirà la pubblicazione degli Scomparsi di Chiardiluna e La memoria di Babele.

L’Attraversaspecchi è una serie letteraria che mescola sapientemente Fantasy, Belle Époque, Steampunk, creando un’atmosfera unica che sedurrà completamente il lettore.

Una saga per chi ha amato…
Philip Pullman, la sua fantasia e le sue atmosfere.
Twilight per la storia d’amore tra un uomo misterioso e tormentato ma capace di profonde passioni e una ragazza apparentemente impacciata, ma piena di risorse.
Hunger Games per le incredibili avventure e per l’azione politica dei protagonisti che vogliono rovesciare un sistema di potere.
Harry Potter per la ricchezza e l’articolazione del suo magico mondo.

L’autrice

Christelle Dabos
Christelle Dabos (Costa Azzurra-1980) è cresciuta a Cannes in una famiglia di musicisti e artisti. Scrive le prime storie all’università. Durante un periodo di convalescenza si unisce al Silver Plume, una comunità di scrittori su internet che la incoraggia a partecipare a un concorso organizzato da Gallimard Jeunesse. Dal 2005 vive e lavora in Belgio. Nel 2013 ha vinto il Prix du Premier Roman Jeunesse Gallimard-RTL-Télérama per Fidanzati dell’inverno. Nel 2016 i primi due libri della saga sono stati premiati con il Grand Prix de l’Imaginaire.

Recensione

 

Al principio eravamo uno. Ma Dio non era soddisfatto di quella forma, così ha cominciato a dividerci. Dio si divertiva molto con noi, poi si stufava e ci dimenticava. Nella sua indifferenza era capace di una crudeltà che mi faceva paura. Sapeva anche mostrarsi dolce, e l’ho amato come non ho mai amato nessuno. In un certo senso credo che Dio, io e gli altri avremmo potuto vivere felici, se non ci fosse stato quel maledetto libro. Mi faceva ribrezzo. Conoscevo il vincolo che mi collegava al libro nel più nauseante dei modi, ma è un orrore che è arrivato dopo, molto dopo. Non l’ho capito subito, ero troppo ignorante. Amavo Dio, è vero, ma odiavo quel libro che apriva per un nonnulla. A Dio invece piaceva un sacco. Quand’era contento scriveva. Quand’era arrabbiato scriveva. E un giorno in cui era di pessimo umore ha commesso un’enorme sciocchezza. Ha fatto a pezzi il mondo.

 

Cosa posso dire? l’amore esattamente l’amore per questo libro, ho amato Ophelia, tutte siamo un pò lei, timida, attenta dei dettagli.
Sull’arca di Anima, dove vive la nostra protagonista e gli abitanti di Anima non chè abili lettori.. cosa vuol dire lettori?
Gli abitati di Anima toccando gli oggetti riescono a leggere il passato di essi, una delle doti di Ophelia, la migliori lettrice di anima, lavora al museo in modo minuzioso e attento, ma tutta la sua vita tranquilla  cambierà di colpo.

Ophelia sarà costretta ad un matrimonio combinato, accetta con il timore di chi fosse suo marito, e i suoi timori erano sensati, un uomo forte possente dinanzi a lei, riuscirò la nostra piccola Ophelia a sopravvivere nell’arca Polo?

Inizialmente può sembrare noioso e i protagonisti non interagiscono molto tra di loro ma pian piano tutto migliorerà pagina dopo pagina.

Consiglio questo titolo così affascinante che avvicina e incuriosisce il lettore ad ogni pagina, un bel fantasy devo dire.

Un bacio.
Volpe.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...