Recensioni

#40 Recensione ” Like Lions” di Giorgia Vasaperna.

Salvee! Eccomi nuovamente qui con voi come sempre.
Questa è una recensione che avevo perso.. la sbadataggine evoluta livello leggendario, maa alla fine l’ho ritrovata!

Vi porto questo titolo davvero affascinante un fantasy che mi ha fatto un po’ ricordare Hotel Transilvania, non so la protagonista Avril mi ricordava quella vampira figlia di Dracula… nel cartone dico, ma ringrazio l’autrice che mi ha mandato questo libro da leggere e naturalmente la casa editrice.

Like-Lions-Giorgia-Vasaperna.jpgEditore:Panesi Edizioni
Pagine: 178
Prezzo: Kindle 0.99
Trama:Per Avril la vita è come un bivio senza indicazioni: non è facile capire cos’è giusto o sbagliato. D’altronde, chi non avrebbe difficoltà con una madre come Tenebra, l’incarnazione del Male? Il Castello Oscuro non dovrebbe essere un posto per ragazzini, eppure lei convive ogni giorno con il dolore dei Servi, le anime degli esseri umani più crudeli mai vissuti sulla Terra. Avril infatti vive su Kyom, il pianeta dei morti, ma non ha mai lasciato le mura del Castello Oscuro. È persino convinta di non avere un padre, finché un giorno un giovane guerriero le rivelerà una verità che le cambierà la vita per sempre.

“Like Lions” è un fantasy sorprendente, in cui l’eterno scontro tra luce e oscurità assume una nuova forma trasportando il lettore in un mondo oltre la vita e la morte. Tra immortali, incontri straordinari, portali e magia, i protagonisti partiranno per un viaggio in cui scopriranno il valore di essere se stessi e da cui dipenderà il destino della Terra.

Votazione :6.5\10

Recensione :
Non pensate che sia un voto basso , assolutamente no., ce da dire che secondo il mio punto di vista gli eventi mi sono sembrati troppo veloci ma per il resto ottima stesura e mi sono divertita con Avril questo personaggio cosi bizzarro, ho amato anche la storia di Tenebra e Luce dunque Avril è il frutto del male e del bene in questo caso? Genialata assoluta.
Parlando di Avril lei e sempre cresciuta in questo castello senza mai uscire, ma un meraviglioso giorno arriva Matteo Allen un mutaforma oserei dire può diventare serpente a formica minuscola in pochi minuti , lo scopo del ragazzo? Portare Avril da suo padre luce, padre che lei non ha mai conosciuto perché la madre porto via la bambina nel castello dopo qualche anno dalla nascita, in fine decise di andare con Matteo.
Arrivando da suo padre non lo trovo inizialmente ma trovo una specie di tribù, tante famiglie che attendevano il ritorno di Avril, ma suo padre non c’era dovette aspettare due settimana. In queste settimane si ambientò studio i diari di luce che parlavano della magia buona.
Dopo moltissimi accaduti la chimica tra Matteo e Avril cresceva ma non se ne rendevano conto e una minaccia incombeva sulla terra.
Rischio di una terza guerra mondiale era vicino, dunque partirono per questa nuova avventura trovare una prescelta che salvasse il mondo dandogli speranza.
Ho amato molto i dettagli di questo racconto e i personaggi.

Vi farò gli auguri per le feste prossimamente.
Buona lettura miei lettori e lettrici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...